L'editoriale \ «Bisogna avere coraggio di avere coraggio», non solo uno slogan politico

L'editoriale \ «Bisogna avere coraggio di avere coraggio», non solo uno slogan politico
Pubblicato:
Aggiornato:

di Fabrizio Manfredini*

Abbiamo iniziato il 6 agosto 2023 con il magistrale titolo del nostro direttore Andrea Spadoni "Leggere fa bene". Chiudiamo questo primo ciclo di uscite in edicola per lasciare spazio alla "roulette" delle elezioni. Vi può suonare strano visto che, dopo tutto, questo è il giornale del nostro movimento. Ma, anche in questo caso, come fondatore di 007 e di Centro, di concerto con tutto il nostro gruppo, ci fermiamo per non dare adito a strani discorsi di non obbiettività politica.

Come avevo fatto in precedenza, a novembre, quando annunciai che avrei partecipato alle amministrative fiorentine e alle europee, e avevo lasciato la direzione di Italia 7 per non incorrere in conflitto di interesse. Devo dire che mi viene da sorridere, ora che le vivo in prima persona, perché di corretto nelle campagne elettorali c'è ben poco. A prescindere da quale sia la coalizione, siamo di fronte a veri e propri giochi d'azzardo ai quali partecipano, ad esempio nelle amministrative fiorentine, circa 720 candidati al consiglio comunale. Sembra assurdo ma uno è avversario dell'altro anche nella stessa lista. Addirittura con il voto disgiunto c'è chi consiglia, pur di avere il voto personale dall'amico o conoscente, di farsi dare il voto a prescindere, anche se il candidato sindaco non è di suo gradimento.

Già, perché se non ti piace la Funaro, potresti votare un altro, ma ugualmente lasciare la preferenze al candidato di una delle liste di appoggio in coalizione nel centrosinistra. E viceversa. Oppure c'è la "compravendita" dei candidati sempre nella stessa coalizione. Potrebbe capitare che uno di Fratelli d'Italia possa andare a convincere (prima della consegna delle liste) un candidato a cambiare maglia, già a campagna elettorale iniziata. In questo, devo dire a tutti gli elettori che sceglieranno di votare Centro, nessuno farà niente di tutto ciò e questo sarà la vera novità di queste elezioni.

Ecco perché pubblichiamo in questo numero coloro che ad oggi sono già titolari e gli altri che si aggiungeranno, che verranno scelti già tra coloro che sono con noi da almeno due anni. Faremo la differenza a Firenze. Apriremo un ciclo. Perché il nostro slogan "Bisogna avere il coraggio di avere coraggio", il popolo se lo tatuerà nella pelle e da centinaia diverremo migliaia e poi milioni, capaci di non fermarsi su una poltrona, ma cavalcando su un cavallo alato in un mondo a parte nel segno di Libertà.

*Leader Movimento Centro

Archivio notizie
Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031