La Firenze dei sindacati, presentato in Comune un documento programmatico in vista delle amministrative, rivolto a tutte le forze politiche

La Firenze dei sindacati, presentato in Comune un documento programmatico in vista delle amministrative, rivolto a tutte le forze politiche
Pubblicato:
Aggiornato:

A smuovere una campagna elettorale che a due mesi esatti dal voto amministrativo sembra abbastanza ingessata, ci hanno pensato i Sindacati che hanno presentato un piano diviso in otto macro aree che definisce la città del futuro .Gli argomenti trattati sono molteplice e spaziano dalle politiche abitative per far fronte all’emergenza casa e all’impatto del turismo alle infrastrutture e ai trasporti, passando per lavoro e sviluppo ma soprattutto dalla sicurezza in città.

Il documento, rivolto a tutte le forze  politiche in campo, ha come obbiettivo quello  di impedire la trasformazione di Firenze in «una città a cerchi concentrici: non una città polivalente e policentrica ma animata dal fatto che le periferie subiscono semplicemente i processi di trasformazione dettati dal centro, caratterizzato dalla rendita».

Si fa riferimento anche ad un progetto a cui sta lavorando il segretario della Cgil fiorentina Bernardo Marasco denominato Cantiere trasparente in cui assieme a Palazzo Vecchio è allo studio una riforma del sistema dei subbalpplti che dia uno stop definitivo ai  subappalti a cascata, sia nei lavori pubblici che in quelli privati, la priorità «è il contrasto del lavoro povero, sia negli appalti pubblici sia nel settore privato, dove le leggi producono una deregolamentazione selvaggia».

Non meno importante il problema dell’abitare: sono necessari interventi sull’edilizia e sugli studentati pubblici così come la regolamentazione degli affitti brevi anche fuori dell’area Unesco» e la necessità di  portare a termine le principali opere di infrastrutture come  la stazione Foster, l’alta velocità ferroviaria e le tramvie.
Da non sottovalutar il problema sicurezza è necessario riprende il controllo di alcuni terrtiori e porre  fine ed episodi di illegalità .Un problema prioritario per i candidati sindaci», chiarisce il segretario della Uil fiorentina, Paolo Fantappiè, secondo cui «dobbiamo riprendere il controllo del territorio, in particolar modo di alcune aree come le Cascine e la stazione Santa Maria Novella»

Multiutiliy ed aeroporto di Peretola sono i punti più sensibili del documento : riguardo alla multutily per riconoscendo la necessità della quotazione in borsa ,bisogna stare attenti che il tutto non diventi una mera operazione di speculazione finanziaria, bisogna garantire quindi la la certezza di una governance pubblica»

Riguardo allo sviluppo dell’aeroporto di Peretola, i sindacati pur non condividendo il progetto di ampliamento previsto da Comune e regione, sottolineano in ogni caso la necessità di uno sviluppo del sistema aeroportuale.

Qualche perplessità anche sullo scudo verde, e sulle sanzioni facili : a questo proposito si richiede «da subito un tavolo permanente per monitorare la fase sperimentale e condividere le azioni successive» e il tema delle multe alla guida, «utilizzando con cautela il sistema sanzionatorio».

Piena sintonia con Palazzo Vecchio verso  «la totale contrarietà» alla creazione di un Cpr sul territorio ed il  «rilancio e rivitalizzazione di Firenze Fiera».

Archivio notizie
Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031